I FATTI

CL SITO INTERNAZIONALE

Da ILSUSSIDIARIO.NET

Caro ministro, non faccia del Tfa una beffa "tecnica"

16/01/2012 - Francesco Magni, presidente Clds, commenta le parole del ministro Profumo sull'accesso all'insegnamento. Tra "paludi ministeriali" e promesse infrante, serve un segnale concreto: dare la possibilità ai giovani di abilitarsi

«Dobbiamo dare la possibilità di accesso sia a chi è più grande, sia ai giovani. Questi ultimi non possono sempre essere lasciati indietro. La scuola chiede anche docenti con età più vicina a quella dei ragazzi». Lo ha detto ieri, in una intervista a Il Messaggero, il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo. Che ha confermato la volontà di bandire un concorso, aperto non solo ai docenti che sono in graduatoria, ma anche ai giovani che attendono la partenza dei Tfa (Tirocinio formativo attivo) per abilitarsi in tempo e potervi partecipare. Il commento di Francesco Magni, presidente del Clds – Coordinamento Liste per il Diritto allo Studio, alle parole del ministro.

Magni, come commenta queste parole del ministro Profumo?
Sono certamente un segnale positivo, perché il ministro afferma la necessità di tenere nel debito conto i giovani che desiderano insegnare. Ora però occorre che a queste dichiarazioni d’intenti, giuste e condivisibili, seguano fatti concreti e con un’estrema urgenza.

LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE DA ILSUSSIDIARIO.NET

Altre news

Pagina:  1  2  3  4  5 

Credits / © Soc. Coop. Editoriale Nuovo Mondo Via Porpora 127, 20131 Milano P.I. 02924080159 / © Fraternità di Comunione e Liberazione per i testi di Luigi Giussani e Julián Carrón / Note legali