TRACCE.IT CONTINUA SU CLONLINE.ORG

Cari amici, da questo mese Comunione e Liberazione cambia la sua presenza online. E nel nuovo sito clonline.org, ridisegnato, confluisce anche Tracce.it. Da oggi, le notizie, le storie e gli approfondimenti che arricchiscono la lettura di Tracce lì troverete lì, sul sito di CL. Dai prossimi giorni, chi cliccherà su www.tracce.it verrà reindirizzato lì.

Il motivo è semplice: è il desiderio di raccontare con più efficacia l'esperienza di vita e di fede del movimento (di cui, come sapete, la rivista è organo ufficiale). E di accompagnarne il percorso educativo rendendo i contenuti più essenziali, più fruibili da chi è già vicino a CL e più accogliente per chi, magari, ci si imbatte e ne resta incuriosito. Il movimento è una vita: vorremo condividerla con chiunque lo desideri. Motivo per cui, assieme al nuovo sito, nascono anche i canali social di CL: siamo su Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

Nelle sezioni del nuovo sito in cui si raccontano fatti, giudizi, incontri (sono le sezioni News, Storie, Lettere e Temi) troverete anche tutti i contenuti usciti su Tracce.it in questi anni. Nelle altre pagine, gli elementi fondamentali per capire Cos'è CL, conoscerne la storia, scoprire il carisma di don Giussani; i testi principali che segnano il nostro cammino di educazione alla fede (la Scuola di comunità, gli interventi di Julián Carrón e dello stesso don Giussani, le Pubblicazioni, i documenti...).

Tutto questo ha un impatto importante anche sulla rivista. Perché dalla sezione Tracce i nostri lettori più fedeli, gli abbonati, potranno accedere a due grandi novità.
Anzitutto, avranno a disposizione online il nuovo numero del giornale subito dopo la sua pubblicazione. Potranno sfogliarlo esattamente come è su carta, oppure leggere i contenuti in digitale, con la possibilità di sottolinearli e annotarli. Tracce, naturalmente, continuerà ad arrivare a casa, ma intanto sarà a disposizione sul pc.

Avere un abbonamento attivo, però, permette anche di accedere al nostro archivio storico, che abbiamo completamente digitalizzato. C'è tutto, numero per numero, dal 1974 ad oggi: le "Parola tra noi" e le "Pagina uno", le lettere e le testimonianze, i fatti, i giudizi, gli incontri che hanno riempito - e continuano a riempire - la nostra storia.

Basta accedere usando il proprio username (l'email data al momento dell'abbonamento oppure il proprio codice abbonato, che si trova sull'etichetta allegata al numero spedito a casa) e la nuova password, che stiamo inviando in questi giorni agli abbonati via posta o via mail.

L'accesso sarà completamente libero, a tutti, per i primi giorni: potrete navigare, esplorare, vedere. Diventerà riservato agli abbonati dall'8 maggio.

Da lì in poi, chi non è abbonato potrà sfogliare - sempre nella sezione Tracce - un'anteprima di editoriale e sommario. Nel sito restano a disposizione di tutti gli editoriali, le "Pagina Uno" e alcuni degli articoli principali pubblicati sulla rivista dal 2009 ad oggi. Mentre i profili social di Tracce, su Facebook e Twitter, continueranno a presentare o rilanciare via via i contenuti del giornale.

È un lavoro impegnativo, che stiamo completando (lo sfoglio è già completo, la digitalizzazione in via di ultimazione) e che sarà seguito a breve da altre possibilità: la nuova App usabile anche per Android, la possibilità di acquisto di una singola copia digitale, il pagamento via PayPal... Novità importanti, che siamo contenti di mettere a disposizione dei nostri lettori.

Certo, tutto questo ha un costo non indifferente, di produzione e di mantenimento. È un'implicazione inevitabile: sono le entrate della rivista che permettono di svolgere anche l'attività online. Ma abbiamo deciso di limitarne l'impatto al minimo, aumentando dello stretto indispensabile il prezzo dell'abbonamento (invariato, del resto, dal 1999, quando non esisteva ancora l'euro...) e, anzi, rendendolo ancora più conveniente.

Se il prezzo di copertina di Tracce diventerà di 4 euro, i costi dell'abbonamento annuale saranno:

*35 euro per la rivista di carta e l'accesso alla versione per pc (da un solo computer) e all'archivio storico, validi per tutto il tempo in cui l'abbonamento è attivo.

*29,99 euro per l'abbonamento digitale, su iPad e a breve pure per Android (niente carta, ma anche qui con l'archivio storico a disposizione)

Ma attenzione: chi rinnova l'abbonamento entro il 31 maggio 2017, può farlo al prezzo speciale di 30 euro, allungando di 11 numeri l'abbonamento in corso (per esempio, se l'abbonamento scade a ottobre 2017, rinnovando ora lo si prolunga fino a settembre 2018).

Per chi, invece, vorrà scegliere di darci un aiuto più consistente (ce n'è un grande bisogno, per mandare avanti una macchina così complessa), da oggi c'è una nuova formula: l'abbonamento sostenitore a 50 euro, che oltre alla rivista di carta dà l'accesso al digitale da qualsiasi pc o device (fino a tre dispositivi).

È un passo importante. Richiederà tempo per andare a regime nella maniera migliore, ma è bello poterlo fare con voi, e con tutti quelli che incontreremo strada facendo. E sarà ancora più bello farlo con il vostro aiuto, anche sotto forma di pareri, giudizi, osservazioni (potete scrivere a filodiretto@tracce.it). Intanto, buona navigazione. E buona lettura!