SOCIETÀ

CL SITO INTERNAZIONALE

La stanza di Giacomo.

BOLOGNA

Giacomo, il rivoluzionario

Un lampo di vita". Il convegno nazionale all'ospedale Sant'Orsola sul percorso per neonati terminali. È nato dall'esperienza di Natascia, Mirco e loro figlio, che è vissuto 19 ore trasformando il reparto e il lavoro di medici e infermieri »

LA LETTERA
Chi c'è all'origine di me?

Dopo la sentenza sulla fecondazione eterologa, un'ostetrica si lascia provocare. Immedesimandosi oltre la pratica chirurgica. La medicina non può evitare uno struggimento. «Perché quel senso di vuoto è nella natura di ogni essere umano» »

FECONDAZIONE/1 «Non sottraiamoci a questa sfida»

di Lorenza Violini | Il sì all'eterologa non tiene conto di molte cose (gravi). Ma ora costringe tutti - favorevoli e contrari - ad andare a fondo alla questione. Al desiderio di essere genitori. Al rapporto con i figli. Alla domanda di felicità di ciascuno »

FECONDAZIONE/2 Qualcosa che sia all'altezza

C'è qualcosa oltre il dibattito che accompagna la sentenza della Corte: il desiderio di Elena è il nostro. Uguale. La solitudine, la stessa. Chi può abbracciarla fino in fondo? Cosa può aiutarci a viverla? Parlare di Gesù o incontrare il Suo sguardo? »

DA ILSUSSIDIARIO.NET Una sentenza che vuol cancellare chi siamo

di Roberto Colombo | Ieri i giudici della Corte costituzionale hanno dichiarato illegittimo vietare la pratica di fecondazione eterologa. Ma in gioco c'è molto più del diritto di avere un figlio: «La coscienza della nostra origine e del nostro destino» »

DA AVVENIRE.IT Fecondazione, cade il divieto di eterologa

I giudici della Consulta hanno dichiarato l'illegittimità costituzionale di parte della legge 40, accogliendo i ricorsi dei tribunali di Firenze, Milano, Catania. Cade, dunque, il divieto di procreazione che si serve di un donatore esterno alla coppia »

SIRIA «A Homs è morto un martire della carità»

di Maria Acqua Simi | Padre Samir Khalil racconta al Giornale del Popolo del missionario gesuita Frans van der Lugt, ucciso due giorni fa. Rimasto anche dopo lo scoppio della guerra, aveva trasformato il convento in un luogo d'accoglienza per tutti, cristiani e musulmani »

ENCUENTROMADRID 2014 «Perché continuate a farlo?»

di Yolanda Menéndez | Quattro giorni per approfondire il tema: “Buone ragioni per la vita in comune”. Tra incontri, mostre e concerti. La cronaca dell'undicesima edizione della kermesse spagnola »

RUANDA «Così abbiamo ricominciato a vivere»

di Paola Ronconi | Il 6 aprile 1994 segnò l'inizio del genocidio nel Paese africano. Centinaia di migliaia di morti, massacrati a colpi di machete. «Basta col sangue!», tuonò papa Wojtyla. A vent'anni di distanza, il racconto della rinascita »

VENEZUELA «Questa non è la strada»

di Emanuele Braga | In un clima dove il caos e i morti per le proteste si intrecciano alla paura, i Vescovi del Paese prendono posizione. Il documento pubblicato dalla Conferenza Episcopale porta un giudizio netto, e il richiamo all'unica via possibile »

ENCUENTROMADRID 2014 Buone ragioni per la vita in comune

Dal 3 al 6 aprile ci sarà l'XI edizione della kermesse spagnola. Presso la Casa de Campo di Madrid. Dal fatto che «l'altro è sempre un bene», molte le sfide in una società sempre più divisa. Ma che chiede di vivere una «vita buona nella città comune»  »

IN MOSTRA Dall'Egitto, testimoni di libertà

di Davide Ori | Inaugurata in Università Cattolica, fino al 5 aprile il Centro culturale di Milano ospiterà l'esposizione "Quando i valori prendono vita", proposta da cristiani copti e musulmani del gruppo SWAP (Share With All People) »

Credits / © Soc. Coop. Editoriale Nuovo Mondo Via Porpora 127, 20131 Milano P.I. 02924080159 / © Fraternità di Comunione e Liberazione per i testi di Luigi Giussani e Julián Carrón / Note legali